ARCHIVIO NEWS S.I.S.P.

Sisp :
Home
/
Archivio News

Desigual: polemiche sullo spot dedicato alla festa della mamma

Michela Pieroni

Desigual È stato accolto da un'ondata di polemiche l'ultimo spot della nota azienda di abbigliamento spagnola Desigual che, in occasione della festa della mamma, ha diffuso un video dai contenuti sì ironici ma anche considerati da molti decisamente fuori luogo. Lo spot in questione mostra una ragazza sbarazzina, felice e coloratissima che, giocando d'avanti allo specchio, si infila un cuscino sotto al vestito a simulare una gravidanza e, subito dopo, buca con uno spillo i preservativi che ha in borsa ed esce di casa. Lo slogan che promuove la campagna pubblicitaria recita: "Buona festa della mamma", seguito dall'hashtag #tudecides - decidi tu - e da una piccola appendice che invita le ragazze a non imitare la modella. La Desigual non è sicuramente estranea a campagne pubblicitarie dai toni forti, irriverenti e spesso provocatori, ma stavolta le critiche sono piovute da più parti. Ad esempio, le donne spagnole che si stanno battendo, al grido di #YoDecido - decido io, contro il disegno di legge antiabortista avanzato dal governo Rajoy hanno visto nell'hashtag dello spot uno scimmiottamento o, peggio ancora, una strumentalizzazione del loro lavoro e uno svilimento di temi tanto importanti quali i diritti civili femminili. Altri hanno sollevato questioni di natura etica, trovando di cattivo gusto uno spot che istighi ad ottenere ciò che si vuole a qualunque costo, anche con l'inganno. Se la reazione dell'azienda spagnola a questa incredibile ondata di critiche è stata quella di difendere lo spot, descrivendolo come un invito a lottare per i propri sogni, la protesta non si ferma e dalla rete, in cui molti utenti invocano un boicottaggio del brand spagnolo, la questione è approdata anche nelle sedi istituzionali. Come divulgato dal quotidiano El Mundo, infatti, Neus Muntè, Ministro della Salute e famiglia del governo catalano avrebbe chiesto il ritiro dello spot incriminato, sottolineando come non sia concepibile banalizzare temi tanto delicati quali la contraccezione, le malattie sessualmente trasmesse e la gravidanza. Se lo scopo del marchio spagnolo era quello di far parlare di sè, possiamo asserire che l'obiettivo è stato senz'altro raggiunto, anche se la provocazione, questa volta, è risultata davvero eccessiva. Il Video dello spot è visionabile Qui