ARCHIVIO NEWS S.I.S.P.

Sisp :
Home
/
Archivio News

Lo sapevi che...?
10 curiosità che (forse) non sapevi sull'orgasmo

Federica Taccini e Marta Giuliani

Curiosita Orgasmo


Parlare di sessualità al giorno d'oggi, ancora, non è facile. Non veniamo educati a sapere cosa sia la sessualità, come si declini nella vita di una persona, quanti e quali siano le sfaccettature che possono caratterizzarla. Pertanto, sempre con il fine di sfatare qualche tabù e qualche informazione inadeguata a questo proposito, ci occuperemo di presentare altre 10 informazioni scientifiche corrette, in modo ludico.

Ultimamente avevamo parlato di organi genitali, questa volta invece affronteremo il tema del piacere.


...fisiologicamente non esiste un orgasmo vaginale ed uno clitorideo?

L'orgasmo femminile può essere raggiunto attraverso la stimolazione diretta della clitoride, posizionata nella parte anteriore delle piccole labbra, oppure attraverso una stimolazione indiretta di quest'ultima. Durante il rapporto penetrativo, infatti, le radici della clitoride che circondano le pareti anteriori della vagina vengono indirettamente stimolate, generando così un piacere intenso nella donna. Sarebbe quindi più corretto parlare semplicemente di orgasmo femminile e di differenti modalità per raggiungerlo.


...il liquido seminale non è composto solo da spermatozoi?

Il liquido seminale è composto da una parte solida e cellulare (rappresentata dagli spermatozoi) e da una parte liquida, definita plasma seminale. Quest'ultimo è funzionale alla maturazione, crescita e vita degli spermatozoi ed è composto da proteine, lipidi, fruttosio, ormoni, vitamina C, zinco, carnitina, prostaglandine ed altre sostanze.


...alcune donne possono fare esperienza di orgasmi multipli?

Con orgasmo multiplo si fa riferimento alla possibilità che alcune donne hanno di poter esperire vari orgasmi consecutivamente senza far intercorrere lunghi lassi di tempo tra di essi. È importante sottolineare che questa è un'esperienza che non viene vissuta da tutte le donne e cambia da persona a persona (anche durante il corso della propria vita). Questo perchè sono moltissimi i fattori che co-partecipano a questa esperienza sensoriale (personali, psico-relazionali, contestuali, ecc).


...non bisogna fare esperienza di un orgasmo simultaneo per provare il massimo piacere come coppia?

Questa idea è piuttosto diffusa nonostante si basi sulla convinzione erronea che la soddisfazione sessuale della coppia si misuri sul grado di simbiosi (e non sintonia) durante l'orgasmo. È una visione semplicistica dell'intimità erotica che non tiene conto di tutte le varie sfaccettature della sessualità, promuovendo unicamente una visione della prestazione legata all'atto penetrativo. La sessualità è estremamente eterogenea e il raggiungimento del piacere è frutto del dialogo costante tra esperienze individuali e aspetti relazionali.


...ogni orgasmo è un'esperienza unica?

L'orgasmo è un complesso di reazioni neuro-muscolari involontarie che si attivano al culmine del piacere sessuale. Contrariamente a quanto si crede l'orgasmo non è un qualcosa di definito e certo. Ogni orgasmo è un'esperienza unica, intima e idiosincratica. Ogni persona accede al proprio piacere in modo differente in base al partner, al periodo di vita e alle condizioni individuali, sociali e ambientali di quel preciso momento.


...anche gli uomini fingono l'orgasmo?

Purtroppo è ancora diffusa la credenza che siano unicamente le donne a fingere l'orgasmo durante il rapporto per "non dispiacere" il proprio partner. Studi scientifici ed evidenze cliniche suggeriscono, purtroppo, che questa "cortesia" relazionale appartenga anche al genere maschile. Simulare l'orgasmo per compiacere l'altro è un modo per negare a sè stessi una possibile soddisfazione sessuale che diversamente, potrebbe essere ricercata ed esplorata nella coppia.


...esiste l'eiaculazione femminile?

Si chiama Squirting ed è un fenomeno che consiste nell'emissione di un fluido simile ad acqua nel momento di massimo piacere. Non vi è ancora certezza rispetto alla sua origine e natura. Infatti, c'è chi sostiene che sia prodotto dalle ghiandole del Bartolini e di Skene, mentre secondo altri potrebbe trattarsi di un eccesso di lubrificazione vaginale e per altri ancora, invece, potrebbe trattarsi di un'emissione involontaria di urina.


...eiaculazione ed orgasmo sono fenomeni differenti?

Normalmente, al raggiungimento dell'orgasmo, l'uomo secerne il liquido seminale, attivando il processo neuro-fisiologico noto come eiaculazione. Questi due aspetti, però, sono fenomeni distinti che generalmente si sperimentano in modo simultaneo, ma che possono attivarsi anche l'uno in assenza dell'altro. Non sono rari, infatti, i casi in cui l'uomo raggiunge l'orgasmo senza eiaculare (es. nei casi di eiaculazione ritardata o di orgasmi multipli) oppure - viceversa - in cui si attiva il processo eiaculatorio senza la percezione di piacere tipica dell'orgasmo (es. durante tentativi volontari di distrazione per prolungare il rapporto).


...rapporti ed orgasmi frequenti sono legati ad un miglioramento del sistema immunitario?

Varie ricerche mettono in luce che esperire alcuni eventi positivi nella propria quotidianità possa legarsi ad un miglioramento del sistema immunitario. Tra tali eventi presi in considerazione è enumerata anche la possibilità di avere rapporti sessuali ed orgasmi frequenti in quanto questi ultimi sembrano legarsi ad un incremento di marker del sistema immunitario.


...l'orgasmo può essere raggiunto senza una stimolazione diretta dei genitali?

L'idea che l'orgasmo sia raggiungibile solo con la stimolazione diretta degli organi sessuali è figlia di una visione semplicistica della sessualità. Il cervello ha da sempre un ruolo centrale nel raggiungimento del piacere, filtrando ed analizzando come eccitanti o meno le stimolazioni che la persona riceve, in un dialogo continuo tra Sistema Nervoso Centrale, Sistema Nervoso Periferico, Sistema Limbico e Sistemo Autonomo. L'orgasmo è prima di tutto un vissuto emozionale e, per questa ragione, aspetti come le fantasie sessuali o i pensieri eccitanti, unitamente alla stimolazione diretta di diverse zone erogene del corpo, possono attivare i circuiti cerebrale del piacere, innescando a tutti gli effetti le risposte fisiologiche necessarie per il raggiungimento dell'orgasmo.