ARCHIVIO NEWS S.I.S.P.

Sisp :
Home
/
Archivio News

Amore, legame e intimità: una possibilità per tutti

Marta Giuliani, Valentina Cosmi, Gaetano Gambino e Luca Pierleoni

Giornata Mondiale Sessualita


Si celebra oggi in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Salute Sessuale sul tema "Amore, Legame e Intimità... una possibilità per tutti". L'iniziativa, giunta ormai alla sua ottava edizione, è promossa dalla World Association for Sexual Health (WAS) allo scopo di promuovere una crescente consapevolezza a livello globale del ruolo che la salute sessuale riveste nel benessere generale della persona.


Cos'è la WAS?

La World Association for Sexual Health (WAS) nasce nel 1978 come un'associazione composta da un gruppo multidisciplinare di professionisti impegnati, a livello mondiale, nella promozione della salute sessuale e nella divulgazione dei diritti sessuali. Ad oggi annovera, tra i suoi membri, oltre un migliaio di sessuologi e circa 100 società internazionali di settore (tra cui la Società Italiana di Sessuologia e Psicologia) impegnati giornalmente in attività volte al sostegno e alla diffusione di una cultura sessuologica improntata alla civiltà e al rispetto.
- Nel 1999 a Hong Kong la WAS pubblica la "Dichiarazione dei Diritti Sessuali", una documento che riconosce i diritti sessuali come diritti umani essenziali e universali. Vengono individuati 16 diritti fondamentali che riconoscono l'orientamento sessuale, l'identità di genere, l'espressione di genere e la diversità fisica come elementi da tutelare e rispettare. Il documento individua, inoltre, in ogni forma di violenza, molestia, discriminazione e stigmatizzazione una vera e propria violazione di diritti umani quindi, come tale, da condannare ed arginare.
- Nel 2007 a Sydney la WAS approva il documento tecnico "La Salute Sessuale per il Millennio", che mette a fuoco problematiche, obiettivi e strategie ad ampio raggio per la promozione della salute sessuale nel terzo millennio. Arrestare la diffusione delle Malattie a Trasmissione Sessuale, garantire programmi di salute riproduttiva, condannare ogni forma di violenza sessuale e assicurare l'accesso universale ad una educazione sessuale sono solo alcuni dei temi affrontati in questo documento.


VIII Giornata Mondiale della Salute Sessuale

Nel 2010 la WAS ha invitato tutti i suoi membri e tutte le società affiliate a dedicare, ogni anno, un'intera giornata alla diffusione, sul proprio territorio, di iniziative riguardanti la sessualità in tutte le sue espressioni, partendo dal presupposto che informare su questi aspetti possa aumentare il livello di consapevolezza dell'individuo rendendolo così soggetto attivo e protagonista della propria sessualità.

Ad oggi 44 Paesi in tutto il mondo (dall'Argentina al Pakistan, dalla Turchia alla Lituania, dal Sud Africa al Nicaragua) hanno aderito a questa iniziativa, organizzando attività nelle scuole, negli ospedali, nelle librerie e in altri diversi contesti sociali ed accademici su tematiche quali: le paure, i taboo e i miti riguardanti la sessualità; l'educazione sessuale; i diritti sessuali e il benessere sessuale.

L'edizione di quest'anno pone un focus particolare sugli aspetti emotivi della sessualità e, in particolare, sulla libertà inviolabile dell'individuo di innamorarsi, legarsi ed entrare in intimità con l'altro.

L'importanza della dimensione emotiva nella sessualità umana è ormai comunemente riconosciuta come fondamentale per il benessere della persona, al punto che nella definizione della World Health Organization la salute sessuale viene descritta come uno stato di benessere fisico, emotivo, mentale e sociale legato alla sessualità, e non semplicemente come un'assenza di malattia, disfunzione o infermità (WHO, 2002). Nel 2006, sempre la WHO, definisce la sessualità come "un aspetto centrale dell'essere umano nell'arco di vita che comprende il sesso, le identità e i ruoli di genere, l'orientamento sessuale, l'erotismo, il piacere, l'intimità e la riproduzione".

La capacità di fantasticare, di esperire ed esprimere le proprie emozioni, di instaurare relazioni e di condividere il proprio piacere con un'altra persona è elemento fondante della sessualità umana, diritto inalienabili alla base del benessere emotivo e psicologico dell'individuo.


Intimità emotiva ed intimità sessuale

Quando si parla di intimità con un'altra persona troppo spesso si pone l'accento solo sugli aspetti fisici di questa espressione, ponendo in secondo piano gli elementi emotivi e relazionali che caratterizzano tale incontro. L'intimità, invece, è una condizione generale che si raggiunge quando si desidera sentirsi liberi e complici in presenza di qualcuno, la capacità di aprirsi in modo onesto con se stessi e con l'altro senza percepire l'ansia tipica di una condizione di vulnerabilità, un legame d'affetto fatto di attenzioni reciproche, di fiducia e di comunicazione simmetrica.

È possibile distinguere due diverse tipologie di intimità: da una parte l'intimità emotiva, che si riferisce ad un livello molto profondo di relazione caratterizzato da un rapporto di empatia in cui alla capacità di cogliere le emozioni dell'altro si accosta la possibilità di potersi esprimere senza sentirsi giudicati o rifiutati; dall'altra l'intimità sessuale, ovvero la capacità di lasciar andare le proprie tensioni e di "abbandonarsi" al rapporto sessuale, la possibilità di aprire sè stessi all'altro attraverso la sessualità.

Non sempre, però, l'esperienza dell'intimità è facilmente raggiungibile. Se da una parte l'intimità genera unione e affiatamento, dall'altra richiede anche alla persona di essere pronta ad accettare eventuali rifiuti o sofferenze, sentimenti spesso considerati insopportabili. La sensazione di perdere il controllo e la paura di essere scoperti nella propria vulnerabilità, infatti, possono far sentire tale condizione come "rischiosa" per la persona al punto da spingerla ad evitare ogni forma di intimità, sia di tipo emotivo che sessuale.

È bene ricordare che essere in intimità con qualcuno non vuol dire necessariamente superare o abbattere i propri confini. Essere in intimità vuol dire, prima di tutto, sentirsi liberi con se stessi, riconoscere i propri bisogni, rispettarli e farli rispettare. Solo in questo modo ci si può sentire appagati e sicuri nella relazione con l'altro.


Amore, legame e intimità come diritti fondamentali

La World Association for Sexual Health riconosce la libertà di instaurare relazioni e di essere in intimità con qualcuno come diritti fondamentali dell'essere umano che non possono essere in alcun modo violati o limitati a meno che, ovviamente, non ledano nella loro espressione la libertà di qualcun altro.

Nello specifico la WAS afferma che ogni individuo ha il diritto "di sposarsi o meno, di divorziare e di stabilire altri tipi di legami sessuali responsabili" e di "assumere decisioni e comportamenti individuali di intimità fino al punto in cui non travalichino i diritti sessuali degli altri".

Quindi ogni persona, di qualsiasi genere ed orientamento sessuale, ha il diritto di scegliere con chi iniziare una relazione, quale livello di intimità sperimentare e per quanto tempo intrattenere tale legame.