ARCHIVIO NEWS S.I.S.P.

Sisp :
Home
/
Archivio News

Il condom giusto al momento giusto!
La SISP intervista Alberto Clemenzi, ideatore del progetto SexAPPeal

Marta Giuliani

SexAPPeal


La SISP torna ad occuparsi di benessere sessuale e tecnologia, in particolar modo di strumenti innovativi nell'ambito della prevenzione primaria. Secondo i più recenti dati Istat, il condom è il contraccettivo maggiormente utilizzato dalla popolazione italiana ma costi, reperibilità, mancanza di informazioni e pregiudizi ne compromettono molto spesso la capacità e la possibilità di utilizzo.

In quest'ottica risulta interessante l'idea di Alberto Clemenzi, un giovane studente di Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Pavia, che ha ideato e progettato la piattaforma online SexAPPeal. Un'idea semplice ma al tempo stesso innovativa, che sfrutta la potenzialità delle nuove tecnologie per fornire un servizio informativo e pratico a tutela della salute.


Come nasce il progetto SexAppeal e come si sviluppa?

L'idea è frutto di un percorso che si è intersecato con varie realtà del territorio italiano: quella socio-sanitaria da un lato e quella innovativa ed imprenditoriale dall'altro.

Il connubio delle due realtà ha maturato lo sviluppo di un'idea che trovasse nello strumento tecnologico (digitale) un servizio atto a risolvere/diminuire le numerose problematiche che toccano il settore della sessualità, tra le quali una costante presenza in Italia e nel mondo delle Malattie Sessualmente Trasmissibili.

Nel 2013 in Italia ci sono stati circa 3.600 nuovi casi di infezione da HIV (fonte: Centro Operativo Aids). La via di trasmissione sessuale resta la principale modalità di diffusione poichè i rapporti sessuali non protetti costituiscono l'83% di tutte le segnalazioni (eterosessuali 44,5%; omosessuali 39,4%). Ma non è solo l'Aids a spaventare. Stiamo assistendo infatti a un preoccupante aumento di malattie sessualmente trasmissibili (MTS), con il ritorno di patologie ritenute in flessione come la gonorrea e la sifilide. Nonostante la disponibilità e la fruizione di informazioni reperibili online, spesso non ci si rende conto dei reali rischi a cui si va incontro nel vivere una sessualità senza le adeguate protezioni. La richiesta dell'utilizzo del preservativo in alcuni casi viene percepita come una mancanza di fiducia nei confronti del partner, anche quando si tratta di una persona che si conosce da molto tempo. Inoltre, la scarsa percezione del pericolo personale che può comportare un rapporto non protetto (con pensieri come 'Mi sembra una persona pulita', 'Una malattia venerea? Non può certo capitare a me!') spinge ad avventurarsi con superficialità anche in rapporti occasionali senza l'uso del profilattico.

SexAPPeal offre servizi e strumenti tecnologici per la promozione e la vendita di dispostivi nell'ambito della contraccezione. La mission è di diventare punto di riferimento digitale nel panorama della vendita, della comunicazione e dell'informazione scientifico-divulgativa inerente ai seguenti temi: sessualità, affettività, riproduzione.

Gli strumenti di SexAPPeal sono il sito web, le 2 APP (Android e iOS) e un Science Blog, dove vengono affrontate tutte le tematiche legate alla sessualità in modo scientifico per sconfiggere la disinformazione. L'obiettivo è quello di rivoluzionare il modello di comunicazione e vendita tra acquirenti e distributori per quanto riguarda la salute sessuale e riproduttiva. Uno strumento per donne e uomini a tutela della loro salute personale. Il canale per conoscerla, sceglierla, viverla.


C'è un target specifico di popolazione a cui SexAPPeal si rivolge in modo particolare?

I segmenti di mercato di SexAPPeal sono rappresentati da individui di sesso maschile e femminile tra i 13 e 60 anni. L'utente è rappresentato da donne e uomini in età fertile che utilizzeranno la piattaforma al fine di cercare informazioni o canali di risoluzione circa la propria salute sessuale e riproduttiva.

Ci piacerebbe pensare di poter essere uno strumento valido per tutte le ragazze e i ragazzi che si affacciano all'adolescenza e che vengono in contatto con le esperienze sessuali per la prima volta. Giovani che non sono sufficientemente istruiti sul rischio di contrarre malattie sessuali durante i rapporti e che ancora provano vergogna acquistando profilattici, in farmacia o al supermercato. Il nostro servizio anonimo e a protezione della privacy personale è la risposta alle esigenze di questo target.

C'è ancora una sorta di avversione nei confronti del preservativo. In molti casi assistiamo a una difficoltà nell'accettarne l'utilizzo. Questa riluttanza può essere generata da diversi aspetti: mancanza di informazioni sui rischi, paura di avere meno sensazioni di piacere durante l'atto sessuale, percepire la propria richiesta come una mancanza di stima nell'altro. Chiedere di usarlo invece è indice di rispetto per se stessi e per il partner. Questo aspetto riguarda sia l'uomo che la donna. Non a caso lo scorso anno è stata lanciata da Anlaids Lombardia, Asl di Milano e Istituto Superiore di Sanità "UnitiControlAids", l'applicazione Smart Sex che, in occasione di Expo 2015, ha fornito (in nove lingue diverse), informazioni sulle MTS con linguaggio semplice e accessibile per dare indicazioni e indirizzi dei luoghi più vicini per poter effettuare il test HIV. In questo ambito, l'informazione e la prevenzione diventano strumenti importanti per combattere la diffusione di patologie che minano il benessere sessuale, personale e della coppia.


Perchè creare una sezione "Science Blog" all'interno della piattaforma?

Al giorno d'oggi, utilizzando Internet è molto semplice per chiunque accedere ad una quantità pressochè infinita di informazioni su qualsiasi argomento. Tuttavia, quando si approcciano contesti scientifici, spesso diventa difficile per l'utente "non addetto ai lavori" comprendere i risultati di ricerche pubblicate su libri e riviste specializzate. Le attività di divulgazione svolte da giornalisti, scienziati e da appassionati di ricerca svolgono un importante ruolo di interfaccia tra il mondo della ricerca e la popolazione. La divulgazione scientifica è quell'attività di comunicazione rivolta al grande pubblico che concorre a diffondere la cultura scientifica senza specifiche intenzioni formative, per accrescere la percezione dell'importanza della scienza nell'ambito delle attività umane e rafforzarne il radicamento nella società.

Lo scopo del "Science Blog" è chiaro: spiegare con parole più semplici le cose che ci affascinano di più, ovvero la medicina, la fisica, la chimica e la biologia...insomma l'uomo e la sua storia. L'idea è quella di abbattere il muro dottrinale del formalismo che spesso preclude a tanti l'accesso alle meraviglie della scienza. Questo blog è la risposta, è il ponte o meglio la scorciatoia tra la cultura accademica e l'uomo della porta accanto.


In che modo un utente può utilizzare praticamente il vostro servizio?

SexAPPeal dà il nome alla piattaforma digitale che controlla il sito web (in cui è presente il blog e dove è possibile fare acquisti) e le 2 APP (Android per Google Play; iOS per Apple Store) e permette all'utente di poter accedere a un portale che presenta un ampio ventaglio di prodotti utilizzati per la contraccezione.

In generale il nostro servizio si può riassumere in questi 4 punti: 1) scarica la nostra App Gratuita; 2) scegli il profilattico che preferisci tra quelli che abbiamo selezionato tra le migliori marche sul mercato; 3) ordina e paga in tutta sicurezza nel modo a te più congeniale; 4) in soli 20 minuti riceverai il tuo ordine ovunque a Pavia in un pacco anonimo per difendere la tua privacy.

SexAPPeal Store nasce con l'obiettivo di migliorare l'esperienza sessuale di chi utilizza contraccettivi e non! Come? Informiamo il consumatore sul corretto utilizzo del preservativo, sulla scelta di dimensioni, lubrificazione e caratteristiche. Guidiamo il cliente nella scelta del prodotto che meglio risponde alle sue richieste, ai suoi desideri e alle sue aspettative, migliorando così la sua esperienza sessuale.

Offriamo prezzi convenienti che, se sommati a zero spese di spedizione e consegna in 20 minuti abbattono notevolmente la spesa finale.


Quali sono, secondo lei, i punti di forza di questo progetto che ne stanno decretando l'immediato successo?

SexAPPeal è caratterizzato da 4 parole chiave: 1) Privacy. La confezione e la consegna sono anonime (contro la vergogna). 2) Velocità. In soli 20 minuti il cliente riceverà il proprio ordine in qualsiasi punto della città richiesto. 3) Due App, una per Android e una per iOS. 4) Divulgazione scientifica. Il nostro Science blog è ricco di articoli scientifici con bibliografie di prim'ordine.


A un mese dalla nascita di SexAPPeal, quali sono gli obiettivi futuri del vostro team?

La nostra idea è di poter espandere il nostro servizio di vendita online e consegna a domicilio ad altre città. Poter portare la nostra offerta su tutto il territorio nazionale. Il nostro progetto futuro, e qui abbiamo già gettato le prime basi, è quello di trovare dei partner in ambito medico-scientifico che si occupano come noi di malattie sessuali e di prevenzione.

Il nostro ideale è quello di avviare, insieme ad un dibattito multidisciplinare, delle joint venture con istituti, associazioni e professionisti che dedicano le loro attività allo studio e alla prevenzione delle IST (Infezioni Sessualmente Trasmesse) e di procedere ad attuare e avviare partnership di studio con specialisti di aree diverse come: dermatologi, epidemiologi, ginecologi, infettivologi, pediatri, virologi ed urologi, nonchè specialisti del comportamento umano come psicologi e psichiatri.

Il primo passo verso questa direzione l'abbiamo fatto con l'apertura di un dialogo con il SISM (Segretariato Italiano Studenti in Medicina) per una collaborazione futura tramite corsi di educazione sessuale nelle scuole pavesi. Stiamo inoltre muovendo i primi passi per poter offrire tra i nostri servizi un test rapido sulla saliva per la l'HIV.


Per approfondimenti:

Sito Web: www.sexappealstore.it App Android: SexAppealStore App i OS: SexAppeal-Store