ATTIVITÀ CLINICA S.I.S.P.

Sisp :
Home
/
Attività
/
Attività Clinica

Attività Clinica della Società Italiana di Sessuologia e Psicologia

Rivolta al trattamento delle problematiche della sfera sessuale e psicoaffettiva dell'individuo o della coppia e al sostegno psicologico della persona in particolari fasi di vita o in determinate condizioni di disagio



SFERA SESSUALE

sfera_sessuale

Disturbi da desiderio sessuale ipoattivo maschile e femminile:

Problematiche legate alla persistente e ricorrente assenza o diminuzione di fantasie sessuali e di interesse verso l'attività sessuale che causa all'individuo preoccupazione, difficoltà nei rapporti interpersonali e angoscia. Il disturbo da desiderio sessuale ipoattivo, nella grande maggioranza dei casi, si concretizza in un'assenza pressochè totale di desiderio sessuale e, di conseguenza, di rapporti sessuali nel corso di diversi mesi.

Disturbi dell'eccitazione maschile e femminile:

Si riferiscono, in generale, ai disturbi dell'erezione maschile (disfunzione erettile) e alle varie tipologie di alterazione della lubrificazione e tumescenza genitale femminile (a fronte di un desiderio sessuale presente). I disturbi dell'eccitazione maschile e femminile si concretizzano nell'impossibilità, parziale o completa, persistente o ricorrente, di raggiungere o mantenere l'erezione/lubrificazione abbastanza a lungo da portare a termine l'attività sessuale, generando, in ogni caso, un notevole disagio o difficoltà interpersonali.

Disturbi dell'orgasmo maschile e femminile:

Appartengono a tale categoria l'eiaculazione precoce e l'eiaculazione ritardata nell'uomo e l'anorgasmia femminile, caratterizzata da una marcata riduzione d'intensità delle sensazioni orgasmiche o marcato ritardo nell'orgasmo in risposta a qualsiasi tipo di stimolazione sessuale. L'eiaculazione ritardata e l'anorgasmia femminile si caratterizzano per il ritardo o l'assenza, persistente o ricorrente, dell'orgasmo, a fronte di una normale fase di eccitamento nel corso del rapporto sessuale. L'eiaculazione precoce, invece, si riferisce al presentarsi, persistente e ricorrente, di eiaculazione in seguito a stimolazione sessuale anche minima (prima, durante o poco dopo la penetrazione) e, in ogni caso, prima di quanto il soggetto desidererebbe.

Disturbi caratterizzati da dolore:

Problematiche legate alla dispareunia maschile e femminile, cioè il persistente o ricorrente dolore genitale durante i tentativi di penetrazione o durante la penetrazione stessa e al vaginismo, una difficoltà della donna, caratterizzata da evitamento fobico, ad accettare la penetrazione del pene, di un dito o di un oggetto, nonostante l'espresso desiderio di farlo. L'origine di entrambi questi disturbi deve essere letta in un'ottica multi causale (psicologico-organica) e trattata attraverso un approccio integrato.

Infertilità e sterilità:

Consulenze di supporto individuali o di coppia per coloro che si trovano a dover gestire la difficile diagnosi di infertilità o sterilità. Accompagnamento e sostegno per le coppie che decidono di intraprendere il lungo percorso della Procreazione Medicalmente Assistita (PMA).

Disturbi dell'identità di genere:

Supporto psicologico per gli individui che percepiscono un'incongruenza tra la propria identità di genere, la percezione di sè come individui appartenenti al genere maschile, femminile o ambivalente e il sesso biologico di nascita. Nei disturbi dell'identità di genere, o disforia di genere, l'individuo presenta una forte identificazione col sesso opposto rispetto a quello biologico di nascita, con un persistente malessere riguardo al proprio sesso o senso di estraneità riguardo al ruolo sessuale del proprio sesso. Consulenze diagnostiche per i soggetti che hanno fatto richiesta di riassegnazione chirurgica del sesso.

Sessualità e malattie croniche:

Consulenze individuali o di coppia per soggetti affetti da condizioni mediche o psicologiche croniche che possono affliggere, in modo più o meno diretto, la salute sessuale propria e del partner. Tra queste ricordiamo, in particolare: il diabete, l'ipertensione, l'artrite reumatoide, l'incontinenza urinaria, l'endometriosi, la depressione e l'ansia.



SFERA PSICOLOGICA

sfera_psicologica

Disturbi d'ansia:

L'ansia è uno stato psichico caratterizzato da una sensazione di paura, più o meno intensa e duratura, che può essere connessa o meno a uno stimolo specifico (interno o esterno) ovvero, una mancata risposta di adattamento dell'organismo a una qualunque determinata e soggettiva fonte di stress per l'individuo stesso. Quando l'attivazione del sistema di ansia è eccessiva o ingiustificata rispetto alle circostanze siamo in presenza di un disturbo d'ansia capace di complicare notevolmente la vita di una persona.

Attacchi di panico:

Episodi di intensa paura e angoscia ad insorgenza improvvisa che, attraverso una rapida escalation conducono ad un'esperienza descritta come terribile con sintomi quali: palpitazioni, sudorazione, sensazione di soffocamento, tremore, dolore al petto, vertigini, paura di morire o di impazzire.

Disturbi dell'umore:

Nei disturbi dell'umore rientrano: i disturbi depressivi e il disturbo distimico e i disturbi bipolari. La prima categoria è caratterizzata da sintomi quali: umore depresso, carenza di energia, mancanza di volontà, pensieri di morte, sensazione di non farcela, etc. I disturbi bipolari, invece, sono caratterizzati da alterazioni dell'umore con oscillazioni tra episodi depressivi ed episodi maniacali di estrema euforia.

Disturbi alimentari:

Possono essere definiti come: persistenti disturbi del comportamento alimentare o comportamenti finalizzati al controllo del peso che danneggiano la salute fisica o il funzionamento psicologico e sociale. Rientrano in questa categoria: l'anoressia e la bulimia nervosa, il disturbo da alimentazione incontrollata e l'obesità.

Condotte Trasgressive e Antisociali:

Si tratta di comportamenti fase-specifici dell'adolescenza legati per lo più a: aumento dell'impulsività, cambiamento di atteggiamento verso le figure di autorità, aumento della tendenza esplorativa e valorizzazione della dimensione gruppale con conseguente deresponsabilizzazione individuale.

Stress e disturbi da stress:

Lo stress è una risposta psicofisica dell'individuo a richieste cognitive, emotive e sociali poste dall'ambiente e percepite come eccessive. Può manifestarsi sottoforma di: disturbi del sonno, emicrania, agitazione e irrequietezza, perdita di appetito, nervosismo, difficoltà di concentrazione e memoria, etc. In alcuni casi, tali sintomi possono sfociare in esiti psicopatologici (disturbo post-traumatico da stress, disturbo acuto da stress, disturbi psicosomatici).

Problematiche relazionali:

Consulenze individuali o di coppia per difficoltà più o meno normative che caratterizzano la relazione con il partner e che richiedono una riflessione e una ridefinizione delle modalità comunicative e gestionali fino a quel momento adottate.

Nuove dipendenze:

Interventi di sostegno rivolti a soggetti che presentano una sindrome di dipendenza. L'elemento centrale di tale sindrome è rappresentato dalla compulsività ovvero dall'impossibilità di frenare un determinato comportamento. Le più conosciute nuove dipendenze sono: la dipendenza da internet, lo shopping compulsivo, il gioco d'azzardo patologico e le dipendenze affettive.

Stalking e violenza coniugale:

Supporto per le vittime di stalking o violenza coniugale che decidono di voler adottare strategie ottimali per combattere le molestie subite e procedere ad un percorso di ridefinizione delle incongrue modalità relazionali.



SFERA PSICOAFFETTIVA

sfera_psicoaffettiva

Infanzia:

Interventi di sostegno al bambino che può esprimere il proprio disagio in diverse aree della sfera affettiva e del comportamento: ansie, paure, fobie, iperattività, disturbi psicosomatici, alterazioni del controllo sfinterico e della capacità linguistica, problemi con i coetanei o con gli adulti di riferimento, difficoltà del sonno.

Adolescenza:

Sostegno alla difficile fase adolescenziale, caratterizzata da profondi cambiamenti corporei, relazionali, affettivi e sessuali. Alcune difficoltà specifiche: disturbi alimentari, atteggiamenti aggressivi e antisociali verso adulti di riferimento o coetanei, abbandono scolastico, messa in atto di comportamenti a rischio (rapporti sessuali non protetti, tossicodipendenza).

Età adulta:

L'età adulta è caratterizzata da una serie di eventi più o meno normativi che possono causare specifiche difficoltà nell'individuo, richiedendo quindi interventi di sostegno per il loro superamento: formazione della coppia e nascita di un figlio, ricerca di un lavoro e sistemazione economica, possibile divorzio o separazione, crescita dei propri figli e ridefinizione del rapporto coniugale, pensionamento, menopausa, etc.

Terza età:

Con l'ingresso nella terza età sono vari i disagi che la persona può provare, dovuti a: condizioni mediche, decadimento cognitivo, cambiamento della vita sessuo-relazionale, perdita del proprio compagno. Nello specifico, dal punto di vista sessuale, si richiede una ridefinizione della propria affettività, compromessa nelle sue manifestazioni da patologie specifiche che possono renderne difficoltosa la gestione.

Genitorialità:

Interventi di sostegno rivolti a coppie che desiderano riflettere sul proprio stile educativo e affrontare insieme le continue sfide che la genitorialità porta con sè. Gli obiettivi sono: accrescere e rafforzare le competenze genitoriali, instaurare una comunicazione efficace all'interno del nucleo familiare, promuovere una maggiore consapevolezza del proprio ruolo attivo nel percorso di crescita dei figli.